Il Centro Medico Santagostino è una rete di poliambulatori specialistici completi, la prima in Italia a sperimentare un modello di sanità che concilia qualità elevata e tariffe accessibili.

Fondato nel 2009, il Centro Medico Santagostino nasce per rispondere a un bisogno crescente e insoddisfatto di una larga parte di popolazione: una medicina specialistica di alto livello, economicamente accessibile, che copra anche le aree scoperte dal SSN - come per esempio l’odontoiatria, la psicoterapia, la logopedia e altre - dove l’offerta è quasi esclusivamente privata e ha prezzi mediamente alti.

Un obiettivo altrettanto importante è rispondere anche ai bisogni relazionali della persona, favorendo l'instaurarsi di un buon rapporto medico-paziente fondato sull'ascolto e sulla fiducia. Per questo assicuriamo tempi di visita adeguati per una buona diagnostica e la possibilità di scegliere lo specialista per mantenere la continuità terapeutica.

Il nostro team di professionisti, dai medici al personale di accettazione, è dedicato a offrire la migliore esperienza di cura.

Data Scientist

Il Santagostino è alla ricerca di un Data Scientist, responsabile della governance a livello aziendale e dell'utilizzo dei dati come risorsa, tramite elaborazione, ispezione, pulizia, trasformazione e modellazione dei dati, analisi, data mining, scambio di informazioni e altri mezzi. Si coordinerà direttamente con l'amministratore delegato e il direttore generale nello svolgimento delle sue funzioni

Che profilo cerchiamo

Cerchiamo una persona che abbia lavorato su grandi masse di dati in ambito scientifico e quindi abbia sviluppato le competenze necessarie per trasformare i dati in intelligence. Deve sporcarsi le mani, scrivere codice se necessario, essere capace di andare dentro a DB aziendali e saperli trasformare in fonti di conoscenza e miglioramento continuo. Cerchiamo una persona capace di definire specifiche di sviluppo dell'area dati e che sappia poi seguire i progetti hands-on. Preferenzialmente, i candidati ideali sono scienziati con laurea o PhD che abbiano lavorato in ambiti sperimentali in cui hanno dovuto "domare" grandi e complesse moli di dati per poter scrivere articoli significativi. Ovviamente dovrà conoscere in modo profondo la probabilità e la statistica necessaria per analizzare in modo solido basi dati separando il segnale dal rumore. Siamo più interessati alle potenzialità di crescita e al talento che alle esperienze aziendali pregresse. Deve avere fortissime competenze quantitative e saperle usare nel mondo reale, avendo quindi anche buon senso e capacità di adattare modelli matematici a fenomeni sociali, economici, sanitari. In generale saper guardare il mondo tramite modelli e saperli fittare sui dati.

Seniority già acquisita nella posizione

Da un minimo di 3 a un massimo di 6 anni.

Cosa farà nel concreto

L'elenco non esaustivo delle attività concrete che la persona che stiamo cercando dovrà fare sono:

  1. Mappare e gestire tutte le fonti dati; 
  2. Pulire i DB; 
  3. Avere il ruolo di demand manager sul tema dati sulla componente infrastrutturale/architetturale dell’IT interno che governa lo sviluppo di datawarehouse e delle tecnologie SW legate ai dati sorgente; 
  4. Saper raccogliere i bisogni degli utenti e saperli trasformare in progetti concreti per soddisfarli;
  5. Sviluppare i tool necessari ai diversi utenti per fare analisi in autonomia; 
  6. Creare alert puntuali e statistici per monitorare in modo continuo tutte le attività aziendali; 
  7. Sviluppare tutto il sistema di reporting standard aziendale; 
  8. Tramite tecniche di data-mining scoprire fenomeni rilevanti dal punto di vista del business; 
  9. Trovare e acquistare fonti dati esterne necessarie per aumentare il valore complessivo dei dati presenti in azienda; 
  10. Creare e sviluppare un'area di geo-marketing; 
  11. Intuire quale modello possa fittare una base dati e fare il fit ricavandone previsioni sui comportamenti futuri del sistema studiato; 
  12. Formare altre persone in azienda all'uso appropriato dei dati; 
  13. Supportare la comunicazione pubblica dei dati aziendali. 

La sede di lavoro: Milano.
Sede di lavoro: Milano, MI (Italia)
Segnala questa opportunità 

Inviaci il Tuo CV

Caro Candidato,

la Normativa Privacy (in particolare il Regolamento UE 2016/679, il “Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati” - noto con l’acronimo inglese “GDPR”) ci richiede di fornirle le seguenti informazioni sul trattamento dei Suoi Dati Personali da noi effettuato ai fini dell’esame della Sua candidatura come Lavoratore (indipendentemente dalla tipologia contrattuale)o Collaboratore, a norma degli artt. 13 e 14 del citato Regolamento.

Il “Trattamento di Dati Personali”, in parole semplici, è una qualsiasi operazione riguardante qualunque “informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile”. Ad esempio, un indirizzo e-mail riferibile ad una persona (mario.rossi@nomeadominio.it) è considerato “Dato Personale”, e l’atto di raccoglierlo e registrarlo presso di noi è considerato “Trattamento”.

Per la Normativa Privacy la nostra organizzazione è “Titolare del Trattamento”, perché stabilisce come e per quali finalità trattare informazioni personali.

Lei, il Candidato, in quanto persona fisica a cui si riferiscono i Dati Personali, è detto “Interessato”.

Nella seguente Tabella di Sintesi sul Trattamento sono reperibili le informazioni essenziali su chi siamo, quali dati trattiamo, perché, come e per quanto tempo, e su quali obblighi e diritti l’Interessato ha in merito al Trattamento dei Dati. In calce si trovano le definizioni dei termini ed espressioni utilizzati (il Glossario).


Chi siamo (Titolare del Trattamento)?

Società e Salute S.p.A., con sede legale in via Temperanza, 6 - 20127 Milano - C.F. e P.I. 05128650966 (anche “Centro Medico Santagostino” o “CMS”).

Quali categorie di Dati Personali trattiamo?

Dati Personali Comuni (es. nome e cognome, codice fiscale, numeri di telefono, indirizzi fisici, indirizzi e-mail, ecc.); potremo anche trattare “Dati Particolari” (informazioni che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, l’appartenenza sindacale, i dati relativi alla salute o sugli interessi e/o preferenze personali) ove ciò sia richiesto ai fini della valutazione del Suo profilo di candidato.

A tal proposito, Le raccomandiamo di non trasmetterci informazioni “sensibili” non strettamente necessarie per la valutazione del Suo profilo personale ai fini della posizione lavorativa o la collaborazione professionale offerta.

Qual è la provenienza dei Dati Personali (Origine dei Dati)?

A seconda dei casi, potrebbe averceli trasmessi Lei stesso oppure potremmo averli ottenuti da soggetti terzi (es. agenzie di somministrazione lavoro, centri per l’impiego, ecc.) o da fonti accessibili al pubblico (es. LinkedIn).

Perché trattiamo Dati Personali (Finalità) e su cosa si fonda il Trattamento (Base Giuridica) di ciascuna categoria di Dati?

n.

Finalità

Categorie di Dati Personali

Base Giuridica

1

Soddisfare le richieste del Candidato in merito all’attività del Titolare

Dati Personali Comuni

Necessità di eseguire misure precontrattuali adottate su richiesta del Candidato (art.6.1.b GDPR)

2

Gestire la Sua Candidatura, e in generale, il processo di selezione

Dati Personali Comuni

Necessità di eseguire misure precontrattuali adottate su richiesta del Candidato (art.6.1.b GDPR)

Dati Particolari (ove strettamente necessario per l’esame della Sua candidatura)

Necessità di assolvere agli obblighi ed esercitare i diritti specifici del titolare del trattamento o dell’interessato in materia di diritto del lavoro (art. 9.2.b GDPR)

3

Adempiere ad obblighi previsti dalla Normativa Applicabile e/o a ordini impartiti da Autorità

Dati Personali Comuni

Necessità di adempiere ad obblighi giuridici a cui è soggetto il titolare (art. 6.1.c GDPR)

Dati Particolari

Interesse pubblico rilevante (art. 9.2.g GDPR)

4

Accertare, esercitare e/o difendere un diritto nelle sedi competenti

Dati Personali Comuni

Legittimo interesse del titolare a difendere un proprio diritto nei confronti dell’interessato (art. 6.1.f GDPR)

Dati Particolari

Necessità di accertare, esercitare o difendere un diritto in sede giudiziaria (art. 9.1.f GDPR)

A chi comunichiamo i Dati Personali (Categorie di Destinatari)?

Alle seguenti categorie di soggetti, nella misura minima necessaria al raggiungimento di ciascuna Finalità:

  1. soggetti necessari per l’esecuzione delle attività connesse e conseguenti alla gestione della Sua candidatura (es. fornitori di servizi informatici, bancari, assicurativi, di spedizione e trasporto, contabili, fiscali, di consulenza del lavoro, tributari, legali, di selezione del personale, di somministrazione di lavoro, ecc.), che agiscono in qualità di Responsabili del Trattamento o come autonomi Titolari a seconda dei casi;

  2. organizzazioni pubbliche e Autorità, se e nei limiti in cui ciò sia richiesto dalla Normativa Applicabile o da loro ordini, o per l’esercizio, l’accertamento e/o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

In ogni caso, i dati non sono né saranno oggetto di diffusione (intendendosi per tale, il dare conoscenza di dati personali a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione), fatta salva l'ipotesi in cui essa sia richiesta, in conformità alla legge, da Autorità, da organismi di informazione e sicurezza o da altri soggetti pubblici per finalità di difesa o di sicurezza dello Stato o di prevenzione, accertamento o repressione di reati.

Per quanto tempo conserviamo i Dati Personali?

Il tempo massimo di conservazione dei Dati Personali non sarà superiore ai dodici mesi successivi al termine del processo di selezione, nel caso in cui non faccia seguito la Sua assunzione.

Qualora invece al processo di selezione faccia seguito la Sua assunzione, i dati personali saranno conservati secondo le tempistiche indicate nell’informativa che Le verrà sottoposta al momento dell’assunzione.

 

I dati potranno essere conservati per un periodo di tempo più lungo qualora ciò si renda necessario per adempiere agli obblighi legali cui il titolare è soggetto o per la difesa di un diritto, in giudizio e non, del titolare. Decorsi i termini di conservazione indicati i dati saranno distrutti o resi anonimi, compatibilmente con le procedure tecniche di cancellazione e backup.

Trasferiamo Dati Personali fuori dell’Unione Europea o a organizzazioni internazionali?

Il trattamento dei dati può avere luogo in Paesi al di fuori dello Spazio Economico Europeo (SEE). Il titolare garantisce che l’eventuale trasferimento di dati a società e/o soggetti terzi che si trovino in paesi extra SEE è sempre posto in essere nei limiti e alle condizioni previste dagli artt. 44 e ss. del GDPR. In particolare, il trasferimento sarà effettuato verso soggetti (Paesi terzi e/o organizzazioni internazionali) per i quali esista una decisione di adeguatezza della Commissione Europea ai sensi dell’articolo 45 GDPR, o sulla base di una delle altre garanzie o deroghe previste dal capo V del Regolamento UE 2016/679 (GDPR). 

Il Candidato è obbligato a comunicare i Dati Personali?

Sì, i Dati Personali Comuni occorrono sicuramente per consentirci di gestire la Sua candidatura, in quanto necessari ai fini dell’espletamento del processo di selezione. Quanto ai Dati Particolari, non è obbligato a fornirceli se non sono indispensabili ai fini della valutazione della Sua candidatura. Nel caso in cui la documentazione (CV e altro) inviata contenga informazioni “sensibili” sovrabbondanti rispetto a quanto strettamente necessario, quelle informazioni non verranno utilizzate al fine di valutare la Sua candidatura.

Cosa accade se il Candidato rifiuta di comunicare i Dati Personali?

Non saremo nella condizione di prendere in considerazione la Sua candidatura, né gestire l’eventuale processo di selezione. Il rifiuto di comunicare Dati Particolari, ove non indispensabili ai fini dell’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, non ha alcuna conseguenza.

Quali diritti ha il Candidato, in quanto “Interessato”?

  1. accedere ai Dati Personali in nostro possesso e chiederne copia, salvo il caso in cui l’esercizio del diritto leda i diritti e le libertà di altre persone fisiche;

  2. chiedere la rettifica dei Dati Personali eventualmente incompleti o inesatti;

  3. chiederne la cancellazione, ove ricorrano i presupposti, salve le esclusioni stabilite dall’art. 17.3 GDPR;

  4. chiedere la Limitazione del Trattamento, ove ricorrano i presupposti, salve le esclusioni stabilite dall’art. 17.3 GDPR;

  5. opporsi al Trattamento, basato sul legittimo interesse, per motivi connessi a situazioni particolari (es. pregiudizio all’onore, alla reputazione, al decoro), salvo ricorra un interesse legittimo cogente e prevalente a norma dell’art. 21.1 GDPR, e salvo che il trattamento sia necessario per accertamento, esercizio o difesa di un diritto in sede giudiziaria;

  6. richiedere la portabilità dei dati, (ossia riceverli in formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, per poterli trasmettere al altro titolare senza impedimenti), nei limiti in cui il trattamento sia basato sul consenso o sulla necessità di esecuzione di un contratto, ove tecnicamente possibile e salvo nel caso in cui l’esercizio del diritto leda i diritti e le libertà di altre persone fisiche;

  7. proporre reclamo al Garante per la Protezione dei Dati Personali (in Italia, www.garanteprivacy.it), o all’Autorità Garante dello Stato dell’UE in cui risiede abitualmente o lavora, oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione.

L’esercizio dei diritti di cui sopra può essere ritardato, limitato o escluso nei casi previsti dall’art.2-undecies d.lgs. 196/2003.

Contatti in caso di dubbi e/o domande sul trattamento dei dati, e per l’esercizio dei diritti


Può contattare Società e Salute S.p.A. per questioni inerenti al trattamento dei suoi dati personali inviando una email all’indirizzo privacy@cmsantagostino.it, oppure al nostro Responsabile della Protezione dei Dati (DPO), all’indirizzo dpo@cmsantagostino.it.


Questo atto di informazione è in vigore dal 10/02/2020; ci riserviamo di modificare il contenuto, in parte o completamente, anche a causa di variazioni della Normativa Privacy.


GLOSSARIO


Autorità di Controllo”: l’autorità pubblica indipendente istituita da uno Stato dell’Unione Europea, o dall’Unione Europea stessa, incaricata di sorvegliare l’applicazione della Normativa Privacy (per l’Italia, il Garante per la Protezione dei Dati Personali, http://www.garanteprivacy.it).

Autorità”: ente o organizzazione, pubblica o privata, con poteri amministrativi, giudiziari, di polizia, disciplinari, di vigilanza.

Autorizzato”: la persona fisica, posta sotto la diretta autorità del Titolare, che riceve da quest’ultimo istruzioni sul Trattamento di Dati Personali, ai sensi e per gli effetti dell’art. 29 del GDPR.

Codice Privacy”: il D. Lgs. 196/2003 e successive modificazioni e/o integrazioni (in particolare ad opera del D. Lgs. n. 101/2018).

Comitato”: il Comitato europeo per la protezione dei dati, istituito dall’art. 68 del GDPR e disciplinato dagli artt. da 68 a 76 del GDPR, che sostituisce il WP29 dal 25/5/2018.

Comunicazione”: il dare conoscenza dei dati personali a uno o più soggetti determinati diversi dall’interessato, dal rappresentante del titolare nel territorio dell’Unione europea, dal responsabile o dal suo rappresentante nel territorio dell’Unione europea, dalle persone autorizzate, ai sensi dell’articolo 2-quaterdecies, al trattamento dei dati personali sotto l’autorità diretta del titolare o del responsabile, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione, consultazione o mediante interconnessione” (come definita all’art. 2-ter, comma 4, lett. a del Codice Privacy).

Dati Particolari”: i Dati Personali “che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, […] relativi [...] alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona” (art. 9.1 GDPR), “relativi alla salute” (“i dati personali attinenti alla salute fisica o mentale di una persona fisica, compresa la prestazione di servizi di assistenza sanitaria, che rivelano informazioni relative al suo stato di salute”, come definiti dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 15, del GDPR) e i “dati personali relativi alle condanne penali e ai reati o a connesse misure di sicurezza” (art. 10 del GDPR), nonché i Dati “genetici” (“i dati personali relativi alle caratteristiche genetiche ereditarie o acquisite di una persona fisica che forniscono informazioni univoche sulla fisiologia o sulla salute di detta persona fisica, e che risultano in particolare dall’analisi di un campione biologico della persona fisica in questione”, come definiti dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 13, del GDPR) e “biometrici” (“i dati personali ottenuti da un trattamento tecnico specifico relativi alle caratteristiche fisiche, fisiologiche o comportamentali di una persona fisica che ne consentono o confermano l’identificazione univoca, quali l’immagine facciale o i dati dattiloscopici”, come definiti dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 14, del GDPR).

Dati Personali Comuni”: i “Dati Personali” riguardanti una persona fisica identificata o identificabile (quali a titolo meramente esemplificativo, nome e cognome, codice fiscale, numero di matricola, dati di contatto, data e luogo di nascita, indirizzi fisici o informatici, ecc.) non appartenenti a categorie particolari.

Dato Personale”: è “qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 1, del GDPR).

Dato” o “Dati”: una o più delle categorie indicate, nel presente Atto, come Dati Personali e Dati Particolari.

Destinatario”: “la persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o un altro organismo che riceve comunicazione di dati personali, che si tratti o meno di Terzi”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 9, del GDPR.

Diffusione”: “il dare conoscenza dei dati personali a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione” (come definita all’art. 2-ter, comma 4, lett. b del Codice Privacy).

GDPR”: il Regolamento UE 2016/679 “relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)”.

Interessato”: “persona fisica identificata o identificabile”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 1, del Regolamento UE 2016/679 (c.d. “GDPR”).

Lavoratore“: “persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari”, come definito dall’art. 2, comma 1 lett. a) del D. Lgs. 81/2008.

 “Limitazione”: “il contrassegno dei dati personali conservati con l’obiettivo di limitarne il trattamento in futuro”, come definita all’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 3, del GDPR.

Normativa Applicabile”: una qualunque disposizione, di qualunque rango, appartenente al diritto italiano o a quello dell’Unione Europea, in qualunque modo applicabile all’oggetto del presente Atto.

Normativa Privacy”: il D. Lgs. 196/2003 e successive modificazioni e/o integrazioni (“Codice Privacy”), nonché i Provvedimenti Generali emessi ai sensi dell’art. 154 dello stesso Codice, il Regolamento UE 2016/679 (“GDPR”) e l’ulteriore normativa applicabile, di qualunque rango, inclusi i pareri del WP29 e, dal 25/5/2018, del Comitato.

Normativa” o “Normative”: una o più degli insiemi di norme indicati, nel presente atto, come Normativa Privacy e Normativa Applicabile. 

Responsabile”: “la persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o altro organismo che tratta dati personali per conto del titolare del trattamento”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 8, del GDPR, nonché i soggetti da questo Autorizzati.

Terzo”: “la persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che non sia l'interessato, il Titolare del trattamento, il Responsabile del trattamento e le persone autorizzate al trattamento dei dati personali sotto l'autorità diretta del titolare o del responsabile”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 10, del GDPR.

Titolare”: “la persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 7, del GDPR.

Trattamento”: ”qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione”, come definito dall’art. 4, sottoparagrafo 1, n. 2, del GDPR.

WP29”: il Gruppo di lavoro per la tutela delle persone con riguardo al trattamento dei dati personali, istituito in virtù dell’art. 29 della direttiva 95/46/CE, i cui compiti sono fissati all’art. 30 della direttiva 95/46/CE e all’art. 15 della direttiva 2002/58/CE.



Conferma

Altre posizioni aperte presso di noi:

Navigando in questa pagina accetti cookie di terze parti per il funzionamento e la raccolta di statistiche. Leggi l'informativa completa